Saldi invernali 2014: calendario ufficiale, regione per regione

Anche quest’anno molti italiani aspettano con ansia le comunicazioni da parte delle Regioni riguardo alle date di inizio dei saldi, per programmare i loro acquisti all’insegna del risparmio. E per la gioia di molti, finalmente, in questi giorni è stata formalmente ufficializzata la data di inizio dei tanto attesi saldi invernali 2014, in ogni Regione. Dunque, se per questo Natale non siete riusciti ad acquistare prodotti scontati, preparatevi per la Befana, periodo in cui partiranno, nella maggior parte delle Regioni, i tanto sospirati saldi.

Dal 4 gennaio, infatti, potrete iniziare la vostra corsa all’affare in quasi ogni angolo d’Italia, fatta eccezione per la Sardegna dove i saldi sono già iniziati il 6 dicembre in segno di solidarietà verso le popolazioni alluvionate.

Riportiamo, qui sotto, l’elenco delle date ufficiali di inizio saldi invernali per la stagione 2014:

Partenza il 4 gennaio in numerose Regioni italiane, come Basilicata, Abruzzo, Lazio, Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Molise, Umbria, Piemonte, Friuli, Marche , Sicilia, Toscana e Veneto, Valle D’Aosta, Liguria, Puglia.

In Campania l’inizio dei saldi è stato fissato per il 2 gennaio,  mentre invece il Trentino Alto Adige inizierà i saldi a discrezione dei commercianti, che decideranno singolarmente quando partire.

Avrete a disposizione un periodo di tempo abbastanza lungo per approfittare delle innumerevoli occasioni che il mercato vi offrirà, ma tenete bene a mente che i saldi hanno si un inizio, ma purtroppo anche una fine. Di seguito riportiamo le date in cui questi saldi invernali 2014 termineranno:

Basilicata 2 marzo, Abruzzo 4 marzo, in Calabria, Valle D’Aosta e Puglia termineranno il 28 febbraio, Lazio 15 febbraio, in Emilia Romagna, Lombardia, Molise, Umbria e Piemonte i saldi invernali 2014 dureranno fino al 4 marzo circa. In Friuli la data di fine saldi  è stata fissata per il 31 marzo, in Liguria per il 18 febbraio, nelle Marche termineranno il primo marzo, in Sicilia il 15 marzo, in Toscana e Veneto termineranno il 5 marzo.

Anche se tantissimi italiani attendono questa partenza, le Associazioni dei consumatori invitano, però, ad attuare alcuni piccoli accorgimenti:  quando decidete di acquistare merce in saldo, verificate sempre che sia esposto il prezzo iniziale, il prezzo finale e la percentuale di sconto applicata. Diffidate se gli sconti superano il 50%, soprattutto ad inizio saldi, perché questi grandi ribassi potrebbero nascondere manomissioni del prezzo originario.

Le Associazioni dei consumatori inviato i consumatori a prendere nota del prezzo della merce prima dell’inizio dei saldi invernali, in modo tale da poter effettuare un controllo sulla percentuale di sconto applicata dal commerciante sul prezzo pre saldo, in caso di manomissioni si potrà denunciare il caso alla stessa Associazione dei Consumatori.

Print Friendly, PDF & Email

Share

Articoli collegati

About Author