Made in Italy in rete: artigiani insieme contro la crisi

Reagire alla crisi si può, lo dimostra l’iniziativa messa in campo da fabbri, vetrai, tecnici, falegnami, professionisti di varie aree di produzione che, per combattere la crisi, si sono uniti per dar vita ad una nuova realtà imprenditoriale nel milanese. Nasce così Ldl Global Service, un progetto semplice ma allo stesso tempo innovativo. La nuova realtà non ha un sito web, non opera nel campo delle nuove tecnologie, non impera sui social network, ma lavora in uno dei settori più forti del Made in Italy: l’artigianato.

 

Ldl Global Service è formata da artigiani, liberi professionisti che per anni hanno lavorato da soli, ma che oggi hanno scoperto quanto sia importante e forte fare rete, anche e soprattutto per evitare i contraccolpi quotidiani della congiuntura economica nazionale. Ldl Global Service non si trova nel centro di Milano, ma bensì alle porte della città, e precisamente a Baggio, periferia nord ovest, tra capannoni e case popolari, simbolo, anche, della scommessa su cui Ldl è nata: puntare sul vero artigianato italiano.

 

Giuseppe Liberti, fondatore, dichiara:“Ho cominciato la mia attività nel lontano 1985  con gli anni ho pensato di allargare il mio progetto avendo amici che seguivano altre attività nel campo dell’artigianato. Nel 2008 è nata così Ldl Global Service”.
E, crisi a parte, l’attività va avanti con successo e, nonostante attualmente non siano state fatte implementazioni di una certa entità o ingenti assunzioni di personale, Ldl riesce a perseguire il suo utile.

 

Questo significa che gli artigiani in rete riescono ad avere un rapporto di maggiore affidabilità verso i committenti, offrendo progetti chiavi in mano in diversi settori, semplificando non di poco anche la parte burocratica – amministrativa. Un fatto è certo: in tempi di crisi globale come l’attuale, sembra proprio che la scommessa fatta dagli artigiani di Ldl sia quella giusta.

S.B.

Print Friendly, PDF & Email

Share

Articoli collegati

About Author