Progetto Functional Food Zuccari: intervista a Stefano Sala, titolare Zuccari

Com’è posizionata attualmente ZUCCARI nel mercato italiano?

La passione che mi ha portato quindici anni fa a fondare ZUCCARI e che guida ogni giorno il mio staff ha prodotto i suoi frutti. Nel 2012 abbiamo chiuso il bilancio a 11,5 milioni di Euro con una crescita del +16%. In controtendenza al mercato continuiamo ad assumere nuove risorse per lanciare il progetto forse più innovativo che i Punti Vendita possano ricordare negli ultimi anni. Al momento siamo presenti in circa 4.000 punti vendita in Italia e vogliamo raggiungerne altri 6.000 nel corso del 2013. Dopo due anni di ricerche abbiamo ideato il progetto Functional Food, con le caratteristiche ideali per l’evoluzione della nutrizione contemporanea, che ci permetterà di creare una partnership con i migliori 10.000 Punti Vendita selezionati i quali costituiranno il mercato del futuro.

Quali saranno i vostri prossimi obiettivi per il 2013?

La Functional Food Division di ZUCCARI ha in progetto di lanciare nei prossimi 2 anni sul mercato una batteria di 26 Alimenti Funzionali, quindi circa 1 al mese, che coprano le principali category della Farmacia. Grazie a due anni di intenso lavoro, i prodotti sono l’unione dei migliori integratori alimentari attualmente presenti sul mercato internazionale, con le caratteristiche di piacevolezza e gustosità tipiche degli alimenti più consumati. Abbiamo infatti scelto per ogni integratore l’alimento che nella mente di tutti i consumatori svolge quella determinata funzione (per esempio tutti sanno che la prugna è indicata nel caso di irregolarità intestinale), per passare da una dinamica di “assunzione” tipica del mondo farmaceutico al “consumo” del mondo alimentare che avviene costantemente ed è legato a sensazioni di gratificazione e appagamento.

Lanciare prodotti innovativi è una delle vostre caratteristiche… quali prodotti presenterete al prossimo Cosmoprof?

ZUCCARI ha intenzione di presentare a Cosmoprof… il futuro. Lo porterà presentando un fatto: gli integratori alimentari segnano una crescita costante e occupano sempre un posto di primaria importanza nella vita del consumatore. Nonostante queste premesse, gli integratori non sono in grado di crescere in modo esponenziale perché hanno dei limiti significativi per il Punto Vendita, primo fra tutti quello della rotazione.

La soluzione è nel progetto Functional Food: ogni referenza è contaddistinta da 8 valori imprescindibili: immediatezza, perché il consumatore attribuisce spontaneamente determinate funzioni ad altrettanti alimenti (ad esempio, tutti sanno che l’arancia è un valido aiuto per le difese immunitarie); potenziamento, perché ogni stick-pack racchiude il meglio della natura, arricchita nella sua completezza con elementi necessari al benessere (per esempio, il caffè viene potenziato con Guaranà, Ginseng, Eleuterococco e Vitamine del gruppo B per un’energia buona); garanzia, perché i Functional Food sono titolati o comunque hanno dosi indicate a chiare lettere su ogni supporto. La garanzia è data anche dal canale e dalla solidità aziendale, con una reputazione di fautrice di benessere; praticità, perché il consumatore ha imparato ad attribuire il valore a ciò che semplifica la vita; quotidianità, perché il Functional Food possa essere una sana abitudine; natura, perché il Functional Food fa riscoprire il gusto di nutrirsi; unicità, perché tutto in un Functional Food è pensato per appagare i 5 sensi; gusto, perché un Functional Food riporta all’esperienza di consumo dell’alimento originale.

Abbiamo scelto l’eccellenza della vetrina Cosmoprof per lanciare il progetto Functional Food in anteprima mondiale. Presso lo Salustand ZUCCARI infatti saranno lanciati.

ZUCCARI è la conferma quotidiana di un motto: se l’opportunità non bussa alla porta, costruisci una porta. La mia azienda è particolarmente sensibile alle opportunità e la dimostrazione di questo è la creazione di nuove categorie di prodotto, la sperimentazione di nuove forme di comunicazione, l’apertura verso mercati emergenti. La presenza stessa di ZUCCARI sul territorio internazionale testimonia il nostro impegno, il quale non si limita alla realizzazione di eccellenti prodotti naturali, ma arriva anche alla “formazione continua” del consumatore finale, il quale viene educato all’acquisto e al consumo consapevole. Il mercato asiatico, per esempio, è una sfida che noi siamo più che pronti ad accettare, scommettendo sulla solidità delle nostre radici e sull’opportunità che l’Oriente ci offre: libertà di espressione creativa nel concept design, nel packaging, nella comunicazione internazionale di eccellenza.

Print Friendly, PDF & Email

Share

Articoli collegati

About Author