Bergamotto di Reggio Calabria a protezione D.O.P.

Uno tra gli agrumi più rari e preziosi del nostro territorio italiano è senza ombra di dubbio il bergamotto di Reggio Calabria che cresce soltanto sulla fascia costiera alla base dell’Aspromonte, tra Villa San Giovanni e Gioiosa Ionica, lungo un raggio di circa 100 chilometri. Il bergamotto, coltivato da secoli, rappresenta una caratteristica del paesaggio costiero reggino e il profumo delicato dei suoi fiori invade il territorio circostante da fine marzo a tutto aprile.

Al Bergamotto di Reggio Calabria – Olio Essenziale,  essenza apprezzata in Italia e all’estero, è stato attribuito dalla Unione Europea il riconoscimento DOP.

Nel territorio del Reggino, il bergamotto è particolarmente apprezzato a livello gastronomico, soprattutto per la produzione di liquori e dolci ma l’essenza oleosa, cioè l’olio essenziale che si estrae dalla scorza di questi pregiati agrumi è particolarmente noto e ricercato dalle industrie profumiere di tutto il mondo.

Dal pericarpo si estrae l’olio essenziale noto come essenza di bergamotto, elemento prmario nella preparazione dell’acqua di colonia. Dalle foglie, dai giovani rami e dai frutti immaturi si ottiene invece un’essenza di qualità inferiore, il petit-grain. L’industria farmaceutica utilizza invece i residui dell’estrazione  per la preparazione del citrato di calcio e dell’ acido citrico.

In un anno si riescono a produrre circa 50-60 tonnellate di essenza. La maggior parte viene esportata, soprattutto in Francia.

L’estrazione dell’olio di bergamotto calabrese ebbe inizio intorno alla metà del XVII secolo. Il procedimento di estrazione avviene per abrasione della scorza mediante un sistema di grattugie, ubicate in apposite pelatrici. 
Nicola Barillà di Reggio Calabria, nel 1840 circa, mise a punto la cosiddetta “macchina calabrese“, una tecnologia di estrazione dell’olio in uso, per buona parte, ancora oggi e che garantisce una materia prima di eccellente qualità.
L’olio di bergamotto è messo in commercio in fusti o recipienti di vetro sui quali deve figurare la dizione Bergamotto di Reggio Calabria – olio Essenziale.

Per l’uso gastronomico, invece, sono utilizzati i frutti interi sotto spirito, e l’essenza come aromatizzante per la preparazione di liquori al bergamotto, dolci e bevande.

Sin dal 1704 con la realizzazione “dell’acqua di Colonia“, il prodotto è stato principalmente usato nell’industria profumeria e cosmetica.  Ancora oggi l’olio essenziale di bergamotto viene usato nell’industria profumiera nel bouquet aromatico dei profumi, sia come fissativo, sia per armonizzare le altre essenze contenute.

Nell’industria farmaceutica è usato invece per il suo potere antisettico e antibatterico. L’essenza di bergamotto in gocce funge da stimolante dell’appetito e delle funzioni epato-pancreatiche. 
È utile nelle colecistiti, nella tachicardia e nell’ipertensione arteriosa, mentre in uso locale è utile nella cura delle stomatiti, gengiviti e faringotonsilliti. L’essenza di bergamotto è anche un antiparassitario intestinale, disinfettante ed astringente, oltre che un balsamo per le vie respiratorie.

Tra le varietà più diffuse in Calabria vi sono Femminello, Castagnaro e Fantastico; le piante fruttificano tra novembre e marzo.

Print Friendly, PDF & Email

Share

Articoli collegati

About Author