Genova, Natalidea chiude con oltre centomila visitatori

Gran successo di pubblico a Natalidea,  il tradizionale appuntamento pre-natalizio presso la Fiera di Genova, dedicato allo shopping, all’intrattenimento e alla solidarietà. Gli oltre centomila visitatori che hanno affollato i padiglioni della Fiera testimoniano il buon risultato dettato dalla nuova formula: un mix di proposte commerciali, intrattenimento e solidarietà.

Natalidea si è concluso ieri con un bilancio finale più che positivo e la piena soddisfazione anche da parte degli organizzatori, come ha sottolineato Ivano Tocchi – responsabile commerciale di Fiera di Genova SpA “Natalidea, grazie alla nuova formula, ha saputo contrastare gli effetti della crisi economica e proporsi come punto di riferimento per la scelta del regalo di Natale e per lo svago dei bambini”.

Il grande afflusso di pubblico che ha caratterizzato questa edizione e l’ottimo andamento degli affari hanno soddisfatto in pieno le aspettative degli espositori e già molti di loro si sono proposti per l’edizione 2013.

Nei dieci giorni di apertura il Palasport si è trasformato in un villaggio tipicamente nordico e, anche quest’anno, grazie all’accordo con il Consolato di Finlandia a Genova, l’Ambasciata di Roma e Visit Finland è stata allestita la casa di Babbo Natale realizzata da Pianeta Bungalow by Caravan City, dove i bimbi hanno potuto imbucare le loro letterine nella tradizionale cassetta postale.

Nelle prime tre giornate di manifestazione, dal 7 al 9 dicembre, si sono svolti Tuttantico-Brocante, mostra dedicata all’antiquariato e al modernariato e, per gli appassionati di torte decorate, Cake Away Christmas Edition, la prima iniziativa in Italia dedicata in modo strutturato al Cake Design in veste natalizia.

Il ricco programma di eventi allestito sul palco spettacoli coordinato da CheIdea! ha riscosso un altissimo gradimento, grazie a un’eccezionale varietà di proposte: laboratori creativi per i più piccoli, spettacoli teatrali per grandi e piccini, esibizioni di danza e di canto.

L’Albero della Solidarietà, un abete arrivato dalla Val Bormida, donato da Alessandro Cataldi con la collaborazione di Confagricoltura Liguria, ha rappresentato il simbolo di tutte le iniziative di Natalidea che hanno volto lo sguardo verso gli altri, grazie al contributo di associazioni e realtà cittadine che da sempre agiscono in questo ambito: dalla raccolta dei doni per i bambini ospiti delle case Famiglia genovesi promossa dall’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Genova ai canti di Natale del coro del Progetto Giovani della Fondazione Carige. Per la prima volta, la Polizia di Stato con una serie di eventi-incontri pensati per i genitori ad esempio sul tema della “sicurezza in rete” e, dimostrazioni-laboratorio dove i bambini potevano diventare per gioco “detective per un giorno”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Share

Articoli collegati

About Author