News — 30 Novembre 2012
Terremoto,venerdì 30 novembre: 9 scosse in Romagna, e tre in Calabria

Notte di scosse e di paura nella nostra Penisola. A partire dalle ore 24.00 di venerdì 30 novembre 2012, uno sciame sismico ha interessato le zone dell’Appennino forlivese e quelle tra Basilicata e Calabria, più precisamente la zona del massiccio del Pollino.

In Romagna la terra ha sussultato per ben 9 volte, con scosse di terremoto intorno ai 3 gradi della scala Richter, con la scossa più forte, di magnitudo 3.1, intorno alle ore 3:47. Le scosse più forti hanno avuto l’epicentro in prossimità dei comuni di Portico e San Benedetto, Rocca San Casciano, Premilcuore, e Tredozio (tra Forlì-Cesena). Per il momento non si segnalano danni a persone o cose.

In Basilicata e Calabria, nella zona del massiccio del Pollino, tra le province di Potenza e Cosenza, ben 3 scosse si sono verificate nella notte, di cui una pari a magnitudo 3.2, verificatasi alle 4:03. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), l’epicentro del sisma ha interessato le zone in prossimità dei comuni potentini di Rotonda, Castelluccio Inferiore e Viggianello, e, per il cosentino, le zone in prossimità di Laino Castello, Mormanno e Laino Borgo. Al momento non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose.

I dati.

Emilia Romagna. Intorno alle 00:38 è stata registrata la prima scossa, magnitudo 2.7, tra Marradi e Rocca San Casciano. Verso le ore 01:02 e 01:35 sono state avvertite dalla popolazione locale 2 scosse di magnitudo 3.1 (scala Richter) con profondità ipocentrica a circa 7 km nel sottosuolo.

Lo sciame sismico è poi proseguito nelle ore successive con scosse comprese tra magnitudo 2.4 e 2.9. Alle 03.47 la scossa più forte, pari a magnitudo 3.1, avvertita nitidamente dalla popolazione locale.

Basilicata e Calabria. Sul massiccio del Pollino, intorno alle 4:03, è stata registrata una scossa con intensità pari a 3.2 gradi (scala Richter) con profondità ipocentrica di soli 5 km. La scossa è stata ben avvertita dalla popolazione locale, anche a diversi km di distanza dall’epicentro, localizzato nelle vicinanze di Rotonda (PZ).

S.B.

 

Print Friendly, PDF & Email

Share

Articoli collegati

About Author