News Sport — 14 Novembre 2012
Calcio, Italia “del futuro” contro Francia, la formazione vede El Shaarawy titolare

Anche se la partita che si svolgerà questa sera, 14 novembre 2012, presso il “Tardini” di Parma, sarà un’amichevole, l’eterna sfida in campo tra Italia e Francia terrà gli spettatori incollati al teleschermo come una vera e propria partita di qualificazione. Cesare Prandelli vuole mettere alla prova i giovani e sferza un duro attacco con la triade Balotelli centravanti e  El Shaarawy e Candreva sulle fasce. Spazio dunque alla coppia battezzata come duo del futuro, Balotelli-El Shaarawy. A parare ci sarà Salvatore Sirigu, mentre il centrocampo spetterà a Marco Verratti, nelle vesti di vice-Pirlo. La difesa invece, vedrà molto probabilmente Maggio preferito a Santon, nel ruolo di terzino destro.

Cesare Prandelli prosegue dunque sulla strada scelta già all’Europeo in Polnia e Ucraina: “Voglio l’Italia che piace a me, anche in amichevole“, afferma il ct., deciso ad avere una formazione di qualità e iniziativa. Ne rappresenta un’ulteriore conferma, oltre alla formazione scelta, il sistema di gioco, quasi spregiudicato:  4-3-3.

Prandelli afferma:”Devo provare anche qualcosa di inedito e non avendo troppe partite i singoli questo test va sfruttato. Ma la nostra idea non cambierà: mi aspetto che la squadra accetti il duello a viso aperto, emozioni e dia spettacolo, cercando di vincere la gara fino all’ultimo minuto. Avremo un centrocampista in meno, ma la qualità rimane e mi auguro pure l’equilibrio. Rispetterò i ruoli dei calciatori, utilizzandoli dove giocano nei club. Candreva sarà a destra come nella Lazio, Balotelli al centro come nel City ed El Shaarawy a sinistra come nel Milan. Insomma l’Italia sarà schierata secondo logica, senza snaturarsi. Dovremo creare superiorità numerica, avere ampiezza e andare in profondità, facendo il pressing quando serve e rubando palla per ripartire“.

Verratti rappresenterà la scelta più attesa, situato al centrocampo con a fianco Montolivo e Marchisio. Prandelli circa la scelta di Verratti dice: “Mi aspetto da lui una crescita ulteriore nella personalità: sta facendo una grande esperienza al Psg, ma non si deve mettere addosso troppo peso che verrà distribuito con gli altri giocatori di reparto. Dovrà essere se stesso, usando le sue caratteristiche, ma senza strafare”.

In panchina resteranno Pirlo e Buffon: “Si sono prenotati da tempo per essere comunque qui, confermando il grande attaccamento alla maglia. Loro sanno che restano fuori perché io devo vedere anche altri calciatori per essere pronto in caso di emergenza e avere le idee chiare anche sui più giovani” afferma Prandelli. Spazio dunque ad una nuova possibilità per Balotelli, “ Mario mi deve garantire lo stesso impegno e la stessa voglia di fare che ha mostrato contro la Danimarca”, conclude il ct.

Gioco 4-3-3 anche per la Francia di Didier, dove Deschamps punterà su Giroud come attaccante centrale, coadiuvato da Menez e Ribery.

Qui sotto riportiamo le probabili formazioni di Italia- Francia, amichevole del 14 novembre 2012:

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Maggio, Barzagli, Chiellini, Balzaretti; Montolivo, Verratti, Marchisio; Candreva, Balotelli, El Shaarawy. A disposizione: Buffon, De Sanctis, Astori, Bonucci, Peluso, Santon, Florenzi, Giaccherini, Pirlo, Diamanti, Destro, Giovinco, Viviano. All. Prandelli.

FRANCIA (4-3-3): Lloris; Debuchy, Koscielny, Sakho, Evra; Cabaye, Matuidi, Gonalons; Menez, Giroud, Ribery. A disposizione: Mandanda, Landreau, Rami, Reveillere, Yanga-Mbiwa, Tremoulinas, Sissoko, Gourcouff, Capoue, Valbuena, Payet, Gomis. All. Deschamps.

Print Friendly, PDF & Email

Share

Articoli collegati

About Author